e.fuga

sto facendo un e.sperimento, e come e.mail, e.boost, e.thernet, e.ternit, e.cc, e.cc…
insomma: una via di fuga! ed è chiaro che le donne qui non c’entrano, al massimo le dunne: dune a due gobbe.
in lontananza scorgo il possibile spiraglio; certo c’è quel fatto del raglio che lascia un po’ perplessi, ma impavido procedo, non so se più pro o più cedo, verso il mio destino.
salve genti, un homo ve salutat.

Annunci
Pubblicato su riflessioni. 14 Comments »

a salve

p.s. a.p.
(post scriptum ante posto)
splinder è timido e quindi va tenuto per mano (capito? è un gioco di parole!! tenuto per mano = man… tenuto aarrrhhhhh)
non mi lascia lasciare "comments" e posto con sei ore di posticipo!
in pratica ha spiovuto.


salve a tutti!
come va? qui, abbastanza.
piove, governo ladro; e lì che tempo fa?
nella foto sotto, quella intitolata “ocio”, non c’è un peluche ma un animaletto in carne ed ossa: è un picchio, un picchio dal ciuffo rosso.
viene ogni tanto a far visita al mio giardinetto ma è un tipo assai sospettoso.
io mi accorgo che c’è dal rumore che fa: toctoctoc toctoc toctoctoc.
bisogna stare immobili, anche in casa. non so come faccia ma a venti metri di distanza si accorge che io ruoto l’occhio verso di lui e… scappa subito.
così la foto è stata scattata da dentro casa, dietro le finestre chiuse e, che ci crediate o no, il rumore dello scatto è stato più che sufficiente a far scattare lui. una vera birba!
in giardino c’è un albero di mandorle e le mandorle fioccano a centinaia; poi c’è anche un ulivo bellissimo e tormentato come un ulivo sa e deve essere.
allora il picchio arriva, prende una mandorla da terra, la incastra in una fessura della corteccia dell’ulivo, la toctoccheggia e se la mangia mentre il guscio cade a terra.
ci ho impiegato una diecina di anni a capire il meccanismo!
mangia anche i semini dentro le pigne del cedro, ma quelle non le incastra da nessuna parte.
io vado avanti con le mie illusioni fanciulle ed irresponsabili: il rischio schianto è sempre più attuale ma io so che ce la farò.
dopotutto sono ancora giovane ed ho tutta una vita davanti; e anche dietro, è vero; anzi: più dietro che davanti. dietro libera, sciolta: non dietro da qualche parte precisa né contenuta in alcunché.
ma adesso devo acchiappare quella davanti.
quindi: voi come state?

Pubblicato su riflessioni. 8 Comments »

a salve

p.s. a.p.
(post scriptum ante posto)
splinder è timido e quindi va tenuto per mano (capito? è un gioco di parole!! tenuto per mano = man… tenuto aarrrhhhhh)
non mi lascia lasciare "comments" e posto con sei ore di posticipo!
in pratica ha spiovuto.


salve a tutti!
come va? qui, abbastanza.
piove, governo ladro; e lì che tempo fa?
nella foto sotto, quella intitolata “ocio”, non c’è un peluche ma un animaletto in carne ed ossa: è un picchio, un picchio dal ciuffo rosso.
viene ogni tanto a far visita al mio giardinetto ma è un tipo assai sospettoso.
io mi accorgo che c’è dal rumore che fa: toctoctoc toctoc toctoctoc.
bisogna stare immobili, anche in casa. non so come faccia ma a venti metri di distanza si accorge che io ruoto l’occhio verso di lui e… scappa subito.
così la foto è stata scattata da dentro casa, dietro le finestre chiuse e, che ci crediate o no, il rumore dello scatto è stato più che sufficiente a far scattare lui. una vera birba!
in giardino c’è un albero di mandorle e le mandorle fioccano a centinaia; poi c’è anche un ulivo bellissimo e tormentato come un ulivo sa e deve essere.
allora il picchio arriva, prende una mandorla da terra, la incastra in una fessura della corteccia dell’ulivo, la toctoccheggia e se la mangia mentre il guscio cade a terra.
ci ho impiegato una diecina di anni a capire il meccanismo!
mangia anche i semini dentro le pigne del cedro, ma quelle non le incastra da nessuna parte.
io vado avanti con le mie illusioni fanciulle ed irresponsabili: il rischio schianto è sempre più attuale ma io so che ce la farò.
dopotutto sono ancora giovane ed ho tutta una vita davanti; e anche dietro, è vero; anzi: più dietro che davanti. dietro libera, sciolta: non dietro da qualche parte precisa né contenuta in alcunché.
ma adesso devo acchiappare quella davanti.
quindi: voi come state?

Pubblicato su riflessioni. 8 Comments »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: