se premi l’aria

fugge e va lontano,
verso un luogo imperturbato
dove il clima sia sereno
e l’afflato sia placato.

se premi l’aria

tutta l’aria fugge via:
vento e furie a ululare,
tutto investe e porta via
nessun muro la può fermare.

se premi l’aria

porta nubi e nientemeno
forma vortici e uragani;
poi la luce arcobaleno
cura i danni e da un domani.

tu migrante che aria sei?
perché il vento s’è formato?
quanto ancora soffierai?
quale pace avrai trovato?

“non mi fermo” dice il vento
“brevi soste e pace mai.
‘la risposta è nel vento’
e questo, amico, già lo sai”.

anche io son stato vento,
io che non amo il vento.
mi agita, è un tormento
ma non si può fermare:

il vento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: