>>>2007

verso il nuovo anno

Annunci
Pubblicato su diario, pittura. 30 Comments »

l’albero

Pubblicato su pittura. 28 Comments »

sempreadirecazzate

e così, per la cinquantasettesima volta, è natale!
per la maggior parte sarà: già cinquantasette volte! per qualcun altro: solo cinquantasette volte!
per me è numero esatto: cinquantasette volte.
mi sembrano tante, beh: la prima diecina mica la ricordo granchè e dopo nemmeno, per dir la verità, e gli ultimi così così, ma senza entusiasmi o rimpianti. ho sempre apprezzato poco le feste comandate, anche la domenica, anche le vacanze.
mi sembrano un non senso, come fossero la certificazione che il resto della vita è solo nell’attesa della domenica, delle vacanze e dell’essere buoni a natale. i babbi natale che si arrampicano alle finestre!
non è vero, qualche nostalgia ce l’ho.
l’odore dell’abete: questo, è il ricordo più vivo.
e poi il trasformatore per le lucette: era una palla vetrosa, rossa, con dipinti gli occhi e la bocca ed aveva un cappello di plastica nera, a punta; si accendeva pure lei e da lei partiva il filo verde con tutte le lampadinette.
poi quelle bocce colorate, di vetro sottile e fragilissimo, sempre argentate dentro e con quel ferretto a molla che le reggeva.
gli aghi cadevano, le finestrelle di cartone, ovatta e brillantini si aprivano, e poi arrivava natale.
ora che ci penso non saprei bene dove collocare questi ricordi, geograficamente dico.
beh, cinquantasette volte.
mia madre è il secondo natale che salta; chissà dov’è.
e dove andremo tutti? e cinquantasette natali cosa rappresentano? e duemila? e due milioni di anni?
dell’universo poco sappiamo, nel senso del nulla che siamo, ma del nostro piccolo intorno qualcosina sì che la sappiamo e il sole si spegnerà, questo è certo.
quando la terra non esisterà più, nessuna memoria le sopravviverà.
cristo, budda e maometto; giulio cesare, alberto einstein, george john paul e ringo, l’uomo di neanderthal, le piramidi, le torri gemelle, le margherite, le primule e i prati verdi e il verde e l’azzurro del cielo e il cielo.
forse ci sarà un silenzio? forse.
buon natale mamma, dovunque tu sia.
e buon natale anche a voi che leggerete e anche a me, per la cinquantasettesima volta.

machisei?

Pubblicato su pittura. 6 Comments »

machisei?

Pubblicato su pittura. 6 Comments »

10dic06.jpg

Pubblicato su foto. 8 Comments »

google-earth

adesso puoi scrivere via, numero, città e nazione e lui, con quel suo fare morbido e vertiginoso, ti ci precipita sopra.
prima c’erano solo cartoline ed atlanti, poi foto aeree ma solo di new york et similia, poi, poi… fino a google earth.
è arrivato quando il ricordo non era ancora memoria ed era comunque complicato ritrovare una via… ora fa tutto da solo e così, adesso che tutto è diventato solo memoria, basta  scrivere l’indirizzo e via!
dove sono nato, dove sono nati, dove la prima casa, la seconda, la scuola, la chiesa, il parco… e con imprevedibile tempismo anche il cimitero, in alta definizione, a 900 chilometri da qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: